Accademia Albertina di Belle Arti di Torino

Home

Accademia Albertina di Belle Arti di Torino

Alto contrasto

Elisa full members

Operazione Trasparenza

Ti trovi qui:Home > Concorsi > News ed Eventi > Incontri > INCONTRI ALLA FONDAZIONE FIRPO

INCONTRI ALLA FONDAZIONE FIRPO

16/01/2017

Anna Maria Riccomini

Università degli Studi di Pavia

 

Marmi antichi per la nuova capitale del ducato

 Il ruolo politico e celebrativo della  raccolta di antichità dei Savoia tra Cinque e Settecento

 

Quando Emanuele Filiberto, nel 1563, sposta la capitale del ducato sabaudo da Chambéry a Torino, la città piemontese non è altro che un piccolo centro ai margini (anche culturali) della penisola. La sfida del duca sarà di trasformare la nuova capitale in un centro culturale e politico capace di competere con le principali corti italiane e europee. L’antichità classica, intesa sia come materiale di collezione sia come testimonianza dell’illustre romanità dei territori sabaudi, diventa uno strumento di propaganda politica e di celebrazione della dinastia.

La straordinaria raccolta di marmi e bronzi antichi e ‘all’antica’ acquistati sul mercato veneziano e romano da Emanuele Filiberto e dal figlio Carlo Emanuele I si arricchisce, al principio del Settecento, di un nuovo, importante, tassello: la celebre collezione appartenuta a Cesare Gonzaga (1530-1575), trasferita da Guastalla a Casale Monferrato e passata ai Savoia nel 1713, in seguito al trattato di Utrecht.

 

 

 



Fibula-cammeo dal busto dell’Imperatrice Sabina

 

presso la sede della Fondazione Luigi Firpo Onlus 

piazza Carlo Alberto 3 - I piano - Torino

 

Mercoledì 25 gennaio 2017 

ore 16,30-18,30

 

 

 

                                  

                                                                                 Arti della figurazione e storia delle idee

Ciclo di seminari coordinato da Piera Giovanna Tordella e Cristina Stango

Ideato all’interno dell’accordo di collaborazione scientifica stipulato nel 2015 tra la Fondazione Luigi Firpo e il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Torino, il ciclo di incontri a carattere seminariale e a cadenza mensile, intende offrire a studenti e studiosi delle discipline umanistiche e della storia delle idee, ad appassionati e cultori, riflessioni e percorsi di lettura tesi ad analizzare, in prospettiva comparatistica, molteplici aree di incontro e di reciproco sconfinamento di tali aree disciplinari.

Affidati a docenti universitari ed esperti, i seminari spazieranno su molteplici ambiti (storia, politica, arte, architettura, filosofia, critica letteraria, teoria e critica delle arti, cinema, musica, teatro, fotografia et c.), affrontati secondo un modello trasversale inteso quale ragione e veicolo primo di dialogo e di confronto.

Gli incontri successivi in programma:


Mercoledì 15 febbraio 2017, 16,30-18,30
Gianni Contessi,
Il progetto della  libertà. Difficoltà  politiche  dell’architettura in Italia 1925-1945.

Mercoledì 8 marzo 2017, 16,30-18,30
Claudio Marra, La fotografia nella rivoluzione estetico/politica degli anni Sessanta-Settanta.

 

-- 

Segreteria
Fondazione Luigi Firpo - Centro di Studi sul Pensiero Politico Onlus
 

c/o Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino

Piazza Carlo Alberto 3

10123 Torino

                      
www.fondazionefirpo.it
011.8129020 - 320.2492605

https://www.facebook.com/fonda zioneluigifirpo

 

La mia accademia