Accademia Albertina di Belle Arti di Torino

Home

Accademia Albertina di Belle Arti di Torino

Alto contrasto

Elisa full members

Operazione Trasparenza

Ti trovi qui:Home > Corsi > Corsi 2017-2018 > Allestimento spazi espositivi

Allestimento spazi espositivi

Informazioni aggiuntive

  • Titolo: Allestimento spazi espositivi
  • Codice: ABVPA64
  • Piano/i di studio: Progettazione_artistica_impresa
  • Descrizione:

    CONTENUTI/PROGRAMMA: L’esperienza della museografia e degli allestimenti italiani del dopoguerra testimonia la specificità e la rilevanza di questo ambito disciplinare. Il “progetto di allestimento” ha recentemente dilatato i suoi confini e ha esteso il suo campo d’influenza a un territorio più ampio andando a promuovere la trasformazione temporanea e flessibile dei contesti contemporanei. Il Corso intende indagare “interni” ed “esterni” urbani, spazi a cui il progetto di allestimento può attribuire nuovi significati: con operazioni d’integrazione, sovrapposizione, sottrazione, lo spazio, anche “abbandonato” o sottoutilizzato (edifici dismessi, vuoti urbani, contenitori commerciali), viene riletto e trasformato generando nuovi comportamenti virtuosi. Il corso intende fornire una conoscenza generale sui temi della museografia e del progetto di allestimento espositivo con particolare riferimento alle esperienze contemporanee. Vengono affrontate le tematiche relative al progetto di allestimento attraverso una rilettura critica di alcuni esempi storici paradigmatici ed esaminando il nodo complesso che emerge dalla relazione dialettica  Permanente/Provvisorio. Saranno esaminate inoltre tutte le questioni connesse con il progetto di allestimento: dai criteri di ordinamento all’organizzazione dei percorsi, dalle soluzioni ostensive agli aspetti illuminotecnici.
    OBIETTIVI FORMATIVI: La formazione delle figure professionali con un’adeguata consapevolezza critica, in grado di progettare spazi museali, luoghi urbani, eventi espositivi temporanei sia in ambito culturale che commerciale.
    MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO: La didattica è organizzata in lezioni frontali e in esercitazioni di laboratorio. Le lezioni illustreranno alcuni casi esemplari della storia degli allestimenti italiani proponendo anche più recenti interventi espositivi. Verranno inoltre analizzate alcune opere significative di progettazione museale internazionale e  le più recenti proposte di allestimento espositivo. L’esercitazione di laboratorio, che potrà essere sviluppata da gruppi di studenti, prevede un'attività di ricerca su alcuni casi studio (anche attraverso il ridisegno) e prove progettuali su temi assegnati dalla docenza. I progetti redatti dovranno dimostrare la capacità di interpretare il rapporto tra l’involucro esistente, le attrezzature espositive e i margini dell’allestimento. La rappresentazione del lavoro richiesta potrà comprendere tavole grafiche, relazioni e modelli tridimensionali. La docenza verificherà il livello di complessità spaziale, distributiva, formale raggiunto nelle soluzioni proposte. Oltre alla risoluzione delle problematiche generali di organizzazione dello spazio, il progetto sarà valutato per il grado di definizione alla scala del dettaglio.
    MODALITÀ DI ESAME : Il corso prevede revisioni, seminari e discussioni in aula sui temi oggetto delle lezioni e delle esercitazioni progettuali che saranno considerati ai fini della valutazione finale. E’ richiesto un approfondimento disciplinare sul tema con riferimento anche ad esempi recenti presenti nella pubblicistica specializzata. Lo studente sarà valutato sulla base delle conoscenze acquisite durante la sua frequenza al corso, sulla qualità del progetto proposto, sulla conoscenza della bibliografia indicata e in base alla sua capacità di analizzare criticamente i problemi affrontati.

  • Bibliografia:

    .M. Zeiger, Nuovi musei nel mondo, Rizzoli, 2005; Colombo F., Lecce C., Mostrare, Esporre, Comunicare, Maggioli Editore, Milano 2012; L. Basso Peressut, Il Museo Moderno, Lybra, Milano 2005; S A. Huber, Il museo italiano, Lybra, Milano1997; G. Ottolini, M. Nocchi, M. Pirola, S. Varvaro, Progetto del Museo e Riqualificazione Urbana. Studi per un Museo del Mobile e dell'Arredamento a Cantu, Il Libraccio, Milano 2012; F.Bucci, A. Rossari, I musei e gli allestimenti di Franco Albini, Electa, Milano 2005; Polano, Mostrare, Lybra, Milano 2000; M. Nocchi, Leonardo Savioli allestire arredare abitare, Alinea editore, Firenze 2008; I. Migliore, M. Servetto, Vuoto per pieno, Abitare-Segesta, Milano 2005; G. Ottolini, Architettura degli allestimenti, Altralinea Firenze 2017; M. Nocchi, Allestimento come Installazione,“Abitare” n. 426 Marzo 2003; I. Migliore, M. Servetto, Sulla architettura degli allestimenti, “Abitare” n. 426 Marzo 2003.

  • Orari:

    Martedì 14-18

  • Docente: Nocchi Massimiliano
  • E-mail di riferimento: massimiliano.nocchi@accademialbertina.torino.it

La mia accademia