Accademia Albertina di Belle Arti di Torino

Home

Accademia Albertina di Belle Arti di Torino

Alto contrasto

Elisa full members

Operazione Trasparenza

Ti trovi qui:Home > Albertina Press > Io sono il mio grido. Artisti contro la violenza sulle donne

Io sono il mio grido. Artisti contro la violenza sulle donne

Titolo

Io sono il mio grido. Artisti contro la violenza sulle donne

A cura di

Laura Oddo, Liliana Paganini, Francesca Taormina

Testi di

Fiorenzo Alfieri, Duska Bisconti, Salvo Bitonti, Claudio Braggio, Angelo Callipo, Ferdinando Crini, Pierpaolo De Mejo, Maria Teresa Di Clemente, Marinella Gennari, Daniela Igliozzi, Luciana Luppi, Guglielmo Masetti, Patrizia Monaco, Zannini, Laura Oddo, Liliana Paganini, Gianfranco Perriera, Massimiliano Perrotta, Serena Piccoli, Paolo Puppa, Francesco Randazzo, Antonio Sapienza, Luisa Stella, Francesca Taormina, Paolo Valentini, Angela Villa

Progetto grafico di

Stefano W. Pasquini, Dario Taormina

Fotografie di

Bruno Martinazzi, Paolo Mussat-Sartor, Pucci Giardina, Stefano W. Pasquini

Prezzo

Euro 10,00

Dati

2014, 76 p., brossura

Editore

Albertina Press

ISBN

9788890984839

DESCRIZIONE

Dopo essere stata ospitata al Palazzo Sant’Elia di Palermo, la collettiva Io sono il mio grido, a cura di Laura Oddo, Liliana Paganini e Francesca Taormina, è stata allestita presso la Pinacoteca Albertina nell’estate 2014. Venti le artiste, di varia provenienza e differente linguaggio artistico, che si sono confrontate con il tema della violenza sulle donne. Un nucleo importante è rappresentato da docenti-artiste dell’Accademia Albertina (Ajani, Avondoglio, De Stefano, Fanti, Piasentà, Rovera, Santarcangeli, Tamburelli e Valle) già presenti alla mostra e al convegno internazionale svoltosi a Istanbul nel marzo 2012 alla Doğuş Üniversitesi, partner dell’Accademia Albertina. In mostra opere che parlano dei modi diversi in cui si può distruggere l’oggetto amato, la bramosia del possesso che annienta ogni sentimento d’amore e la donna vista come un corpo da violare per paura di perderlo. L’allestimento, curato dal designer Ugo Li Puma, si concludeva con un omaggio-riflessione sull’argomento dello stesso allestitore. In catalogo le immagini delle opere di Elisabetta Ajani, Laura Avondoglio, Desideria Burgio, Maria Marilena De Stefano, Gabriella Giambalvo, Roberta Fanti, Kali Jones, Rossella Leone, Marikol, Liliana Paganini, Giusva Pecoraino, Valeria Piasentà, Francesca Randazzo, Agnese Ricchi, Ornella Rovera, Anna Lea Santarcangeli, Nina Stassi, Claudia Tamburelli, Laura Valle, Vittor e un omaggio di Ugo Li Puma.

La mia accademia