Accademia Albertina di Belle Arti di Torino

Home

Accademia Albertina di Belle Arti di Torino

Alto contrasto

Elisa full members

Operazione Trasparenza

Ti trovi qui:Home > Albertina Press > 2015 - Il senso del corpo, The sense of the body

2015 - Il senso del corpo, The sense of the body

Titolo

Il senso del corpo, The sense of the body

A cura di

Salvo Bitonti

Testi di

Fiorenzo Alfieri, Luca Beatrice, Salvo Bitonti, Sergio Chiamparino, Tiziana Contino, Guido Curto, Gian Alberto Farinella, Piero Fassino, Stefania Giannini, Massimo Lapucci, Mauro Laus, Stefano W. Pasquini, Valeria Piasentà, Luca Remmert, Maria Teresa Roberto, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo

Progetto grafico di

Stefano W. Pasquini

Revisione testi

Laura Valle

Prezzo

Euro 18,00

Dati

2015, 528 p., brossura

Editore

Albertina Press

ISBN

9788890984860

DESCRIZIONE

L'Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, in partnership con la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, centro per l'arte contemporanea di Torino, dal 1 al 26 luglio 2015, ha presentato la prima edizione del Festival Internazionale delle Scuole d'Arte e di Design - FISAD 2015, che ha offerto un panorama unico sullo stato dell'arte giovane e quindi sul suo futuro, in Italia e nel mondo.
Il tema del festival, a cui hanno partecipato sessantacinque Accademie e Scuole d'Arte e di Design da tutto il mondo - Brasile, Cina, Cipro, Egitto, Finlandia, Francia, Germania, Giordania, Grecia, India, Italia, Lituania, Perù, Polonia, Romania, Russia, Spagna e Turchia -, è “Il senso del corpo”.

Nell'anno dell'Expo e di Torino Capitale Europea dello Sport, i giovani artisti delle Accademie e delle Scuole d'Arte hanno affrontato questo tema tramite tutte le possibili forme di espressione, nella loro ricerca e nella loro produzione artistica. Si tratta di un argomento che può essere visto e interpretato da molteplici punti di vista: il corpo e la natura, il corpo e la mente, il corpo e le emozioni, il corpo e il movimento, il corpo e la musica, il corpo e il cibo, il corpo e i rapporti sociali, il corpo e la politica.

Ospiti d’onore di questa prima edizione sono state le Accademie di Belle Arti italiane e le Accademie storiche non statali. Ogni scuola ha portato con sé una rappresentanza di docenti e di studenti nonché opere di arte figurativa (pittura, scultura, decorazione, scenografia, grafica), di arte cinematografica, spettacoli teatrali, videoarte, arti performative.



La mia accademia